Corsi di Formazione Messina e Provincia

ELENCO ENTI DI FORMAZIONE PROFESSIONALE MESSINA ex L.R. 24/76 


ENTE

INDIRIZZO

COMUNE

TELEFONO * E-MAIL

SITO WEB

PRO.SCA. (Promozione della Scuola di Cultura Aziendale

 

Via Ugo Bassi, 128

 

 

MESSINA

090.2928159

messina@prosca.com www.prosca.com

 

PRO.SCA. (Promozione della Scuola di Cultura Aziendale)

 

Viale San Martino, 20

 

 

Brolo

 

0941.563136

segreteria@prosca.com

www.prosca.com

 

Cooperativa Genesi

C/da Sorgente (Archi)

San Filippo del Mela  (ME) Cap – 98044

090.9385785

info@coopgenesi.org

 

ANCOL

Via Sacro Cuore Di Gesu’, 19

MESSINA

090.672062

 

ANFE

Viale Principe Umberto, 93

MESSINA

090.6783386    

anfe@katamail.com

ARAM

Viale Principe Umberto, 89

MESSINA

Tel. 090.345228

Fax 090.3719016 info@aramformazione.it

CASA SERENA

Via Parrocchia Madonna della pace

MESSINA

090.63597

CE.FO.P

Via La Farina, 291

MESSINA

090.2929169                              090.692643

cefop@blu.it

CE.FO.P

Via Kennedy,1

SAPONARA

090.334437

CE.SI.FO.P

Via Nino Bixio, 7/C

Ang. Via La Farina

MESSINA

090.2939068            sol.cesifopme@virgilio.it

C.I.O.F.S. SICILIA

C/o Istituto Don Bosco                 Via Brescia,7

MESSINA

090.2935021          ciofs.reg1@pcn.net

C.I.O.F.S. SICILIA

Via F. Crispi,171

ALI’TERME

0942.715027

C.I.R.S.

Via M. F. Bruno, 22

MESSINA

090.344531     

cirsme@tiscalinet.it

CUFTI

Corso Umberto – PALAZZO CORVAJA

TAORMINA

0942.623532 /0942.620098 0942.620099/0942.620100       segreteria@cufti.org     

E.CO.FORM.

VIA CALISPERA S/N -CONTESSE (ME)

MESSINA

090.696717   antoninateresi@virgilio.it

E.C.A.P.-C.G.I.L.

Via La Farina, 185

MESSIN

090.2921504                     ecap@ecap-messina.it 

E.C.A.P.-C.G.I.L.

Via S. Giacomo,9

MESSINA

090.718127

E.F.A.L.

Via Pietro Castelli,198                 (c/o Città del ragazzo)

MESSINA

090.661307 – 090.673425 efal@katamail.com

En.A.I.P.

Via Oratorio S. Francesco is.306 1° piano

MESSINA

090.662206   enaipmessina@tiscalinet.it

E.N.D.O.-F.A.P.

Via Corbino Orso, 2

MESSINA

090.692072                               endo-fap@neomedia.it

E.N.F.A.P.

Via Croce Rossa, 49

MESSINA

090.693333 – 090.6510978   enfapsicilia@ctonline.it

E.N.F.A.P.

Via E. Orlando,6

MILAZZO

090.9286220

E.N.F.A.P.

Via Gorizia,8

PATTI

0941.22222

ENGIM

Via Medici n. 411

SANT’AGATA DI MILITELLO

0941.701431

E.N.I.A.P.

Piazza CASA PIA

MESSINA

090.44950                                 eniap@tin.it

Ente Scuola Edile

V.le S. Martino,37

MESSINA

090.6409293

Ente Scuola Edile di Messina e Provincia

Via Camiciotti,is.137 N.13

MESSINA

090.693179 – 090.2936326    domepicc@tin.it

I.A.L.-C.I.S.L.

Via Industriale, 108

MESSINA

090.693131          
ial_sicilia@cisl.it 

I.A.L.-C.I.S.L.

Via I Settembre, 119

MESSINA

090.6406830

I.A.L.-C.I.S.L.

Via Luciano Manara, 92  

MESSINA


I.A.L.-C.I.S.L.

Via Cumbo Borgia, 74

MILAZZO

090.9288430

I.A.L.-C.I.S.L.

Via R. Margherita, 2

BARCELLONA

090.9791433

I.A.L.-C.I.S.L.

Via Playa,13

PATTI

0941.361311

I.A.L.-C.I.S.L. SICILIA

Via Delle Croci, 47 

PALERMO (90139)

091.6056800 –

FAX 091.6111726

I.A.L.-C.I.S.L.

Via Principe di Piemonte

S.TERESA

0942.793592

I.R.I.P.A.

Via Bonino C. Sitat

MESSINA

090.2923416

I.R.I.P.A.

VIALE EUROPA 280

TORREGROTTA

091.309484

LUMEN

Via Plaia, 12

PATTI

0941.361544 lumenpatti@tiscalinet.it 

SAN PANCRAZIO

Via Petragoliti,7

GIARDINI NAXOS

0942.52562 – 0942.53580   cfp.sanpancrazio@tao.it

UNCI

Via La Farina, 17 is.278

MESSINA

090.679945 – 0923.873577  unci@cinet.it

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

           

 

————————————————————————————————————————————– 

Corsi di Formazione Messina e Provinciaultima modifica: 2008-05-09T16:01:00+02:00da precarinvisibil
Reposta per primo quest’articolo

13 pensieri su “Corsi di Formazione Messina e Provincia

  1. Desidererei segnalare un ente di formazione, che non trovo presente nella lista, presente a Messina e con sede legale a Brolo (Me) che fra gli altri fà corsi nel settore sociale e sanitario.

    Potreste inserirlo:
    Ente PRO.SCA. (Promozione della Scuola di Cultura Aziendale)
    Sede di Messina: Via Ugo Bassi, 128 – Tel. 090.2928159 email: messina@prosca.com Sede di Brolo: Via San Martino, 20 – Tel 0941.563136 email: segreteria@prosca.com
    Sito Web: http://www.prosca.com

  2. IL PROMOTORE DI TANTE BATTAGLIE PER IL LAVORO E LA LEGALITA’ CHE CAVALCA IL CAVALLO DEI PRECARI DI SERIE B PER MERA CONVENIENZA.MA COME! NON MOLTO TEMPO FA AVEVI SCRITTO AI DISOCCUPATI NEL LORO BLOG CHE ERI CON LORO CARO SEBASTIAN?AHI AHI AHI AHI AHI AHI! NO STABILIZZAZIONE?NO LAVORO!!! CHE TRISTEZZA RIVEDERE I VECCHI METODI CLIENTELARI E DI CONVENIENZA.
    LA FAMOSA DENUNCIA DI CUI PARLATE E’ STATA RIGETTATA PERCHE’ PRIVA DI MOTIVAZIONI CONFORMI ALLE LEGGI VIGENTI ADESSO COME ALLORA!FATELO SAPERE A TUTTI INVECE DI BATTERE SEMPRE A COPPE,STO PARLANDO DELLA PROROGA CONCESSA AI DISOCCUPATI L’ESTATE SCORSA E SEMPRE A TERMINI DI LEGGE,PERCHE’ NEL FRATTEMPO NELLE MORE DELLA LEGGE SULLA STABILIZZAZIONE QUESTI LAVORATORI DOVEVANO ESSERE STABILIZZATI,COSA CHE NON E’ SUCCESSA GRAZIE AI VOSTRI SPONSOR POLITICI CHE ADESSO AVRANNO PRESENTATO IL CONTO NELLE ELEZIONI.PERTANTO METTETE TRISTEZZA QUANDO PARLATE DI SCORRIMENTO DELLA GRADUATORIA QUANDO CE NE DOVEVA ESSERE GIA’ UNA NUOVA PER I CONTRATTI A TEMPO INDETERMINATO.PARLATE SEMPRE DI TRASFORMARE I CONTRATTI;MA PURTROPPO PER VOI LE LEGGI LI FA LO STATO NON VOI!E LO STATO VUOLE LA STABILIZZAZIONE CHE VOI COME SEBASTIAN NON VOLETE PER EGOISTICA CONVENIENZA ATTACCANDOVI ALLE VECCHIE E ORMAI PASSATE NORME DELLE GRADUATORIE AZIENDALI.
    MEDITATE GENTE,MEDITATE……….I TEMPI DEL CLIENTELISMO STANNO PER FINIRE.
    DATE SPAZIO ALLE INNOVAZIONI X UN FUTURO MIGLIORE PER TUTTI E NON PIU’ UN FUTURO PRECARIO.A BEN RISENTIRCI.

  3. “COMITATO PRECARI INVISIBILI E DI SERIE B”
    Per Steman
    Abbiamo tolto l’indirizzo del blog dei disoccupati del policlinico, soltanto perchè siamo sempre stati censurati da loro, non pubblicando i nostri commenti.Crediamo che sia anche un nostro diritto non inserire il loro indirizzo ma accettiamo i commenti di tutti.
    Loro sono sempre i nostri colleghi e non abbiamo niente contro di loro, noi seguiamo la nostra strada, l’unica percorribile grazie ai sindacati.

  4. non credo propio sia questa la strada giusta e fare muro contro muro invece di unire le forze per ottenere quello per cui è basato lo statuto della repubblica italiana:IL LAVORO!!! non bisogna essere prevenuti con chi in questo momento sta lottando per tutto il precariato della sanità.senza di loro non si sarebbero emanate le linee guida per la stabilizzazione nella sanità.ci vorrebbe un pò di umiltà e riconoscenza non vi pare? STEMAN

  5. Carissimo COMITATO PRECARI INVISIBILI E DI SERIE B, VI CHIEDO DI PUBBLICARMI QUESTO COMMENTO.

    Giusy di Taormina
    Caro Carnevale sicuramente continuerai a censurare anche questa lettera, che fine ha fatto la lettera inviata precedentemente? stranamente non sai niente.
    Di tutto quello che dici tu e i tuoi compari della cgil sulla stabilizzazione non c’è niente di vero, cercate di ottenere le cose solo con le menzogne. Le grande cavolate sulla stabilizzazione non corrispondono alla realtà, l’unica cosa certa è che le Aziende sono obbligate ad assumere a tempo indeterminato con concorsi aperti a tutti, ma tu e la cgil di Messina non siete d’accordo, NON E’ STRANO CHE UN SINDACATO E DOMENICO CARNEVALE SONO CONTRARI AD ASSUMERE GLI AUSILIARI SOCIO SANITARI A TEMPO INDETERMINATO IN TUTTE LE AZIENDE SANITARIE.???????????????
    CHIEDO A TUTTI DI LEGGERE ATTENTAMENTE LA CIRCOLARE DEL MINISTERO DELLA FUNZIONE PUBBLICA N. 5 DEL 18 APRILE 2008.
    Siete sempre uguali, “il lupo perde il pelo, ma non il vizio”.
    QUESTA VOLTA INVIO UNA COPIA DI QUEST0 COMMENTO AL COMITATO PRECARI INVISIBILI E DI SERIE B
    Taormina, 9 maggio 2008
    A presto Giusy

    Presa di posizione CGIL CISL UIL su Circolare Funzione Pubblica n.5/2008
    Lettera unitaria delle Segreterie Nazionali Confederali al Ministro per le Riforme e l’Innovazione nella Pubblica Amministrazione
    Roma, 29 aprile 2008
    Prof. Luigi Nicolais
    Ministro per le Riforme e l’Innovazione
    nella Pubblica Amministrazione
    Corso V. Emanuele II, 116
    00186 – ROMA
    Dobbiamo ancora una volta registrare l’ennesimo atto con il quale a fine legislatura il Ministro della Funzione Pubblica smentisce il contenuto delle leggi finanziarie del 2007 e del 2008, in materia di stabilizzazione del precariato con il rischio concreto di bloccare tutto il complesso lavoro che nelle Pubbliche Amministrazioni si sta compiendo proprio per “far scomparire“ il fenomeno del precariato, come recitava il Memorandum e il programma dello stesso Governo.
    Già la notevole produzione di pareri e circolari che ha caratterizzato l’ultimo mese di permanenza dell’attuale “management” di Palazzo Vidoni, ha nei fatti provveduto a rendere di difficile applicazione quanto previsto dalla legge contribuendo anche per questa via ad affossare il contenuto politico posto a base del Memorandum firmato dalle Organizzazioni sindacali e dalle parti pubbliche e in qualche caso smentendo pesantemente il contenuto delle leggi approvate dal Parlamento.
    L’ultima perla, in ordine di tempo, è la circolare n. 5, ancora sulla stabilizzazione del personale precario nelle pubbliche amministrazioni.
    Giocando sulla impossibilità di una azione coercitiva da parte del Governo centrale sulle amministrazioni che hanno autonomia decisionale e di bilancio, si sostiene, una volta di più, che la stabilizzazione “non è un obbligo ma un’aspettativa”. In tal modo tutti si sentono in obbligo di ridiscutere anche quanto già fatto e di fermare quanto ancora non fatto. Siamo in presenza di una sorta di “vendetta postuma” da parte di chi si sente sconfitto dalla legge stessa e dalla lotta contro la precarietà. Ma poiché su questi temi l’impegno affermato dal Governo era chiaro ed esplicito, è evidente che la responsabilità di questi atti ha paternità oscure.
    Chiediamo che il Ministro della Funzione Pubblica ritiri la circolare, invitando le amministrazioni a muoversi nel rispetto delle leggi finanziarie, continuando nella linea segnata dal Memorandum.
    In luogo di tanto negativo “attivismo” chiediamo che invece il Ministro dia corso ai decreti, costituenti veri atti dovuti, che gli demanda la finanziaria 2008, e la cui omissione rischia di infliggere un ulteriore colpo alle legittime attese di stabilizzazione dei lavoratori.
    Per parte nostra continueremo ad operare nella lotta alla precarietà e a richiedere alle amministrazioni di procedere alla stabilizzazione del precariato in forza delle norme di legge e di quelle che necessariamente dovranno seguire.
    Rimaniamo in attesa di atti immediati e attendiamo che il prossimo governo chiarisca i propri intendimenti rimettendo in discussione atti, quali quelli qui indicati, per continuare nella stabilizzazione del precariato.
    CGIL – M. Gentile
    CISL – G. Baratta
    UIL – P. Pirani

Lascia un commento